Storia

L’Agapanthus è anche conosciuto come giglio del Sud-Africa, sua zona di origine effettiva, appartiene alla famiglia delle Liliacee. Arrivato in Europa nel settimo secolo era ritenuta una pianta sempre verde, solo dopo molto tempo si è scoperto che c’erano anche Agapanthus a foglia caduca.

Attualmente sono disponibili molte varietà ben distinte tra loro. Le differenze sono
* nel tipo di fiore (ad imbuto, a trombetta, a stella e a fiore di canna),
* nel tipo di pianta (sempre verde od a foglia caduca),
* colore delle foglie (da verde chiaro a verde scuro o variegate),
* altezza,
* larghezza delle foglie,
* grossezza e colore dello stelo,
* dimensione e colore del fiore
* oltre al periodo di fioritura.


L’Agapanthus viene coltivato in olanda per la vendita dei fiori recisi e delle piante in vaso. I fiori recisi con steli lunghi sono molti usati e nel passato sono stati fatti molti incroci per avere steli sempre più lunghi. Un Agapanthus in vaso ha più valore se l’altezza è contenuta questo per l’equilibrio tra vaso e pianta. Negli ultimi anni sono state selezionate più di 600 varietà nei colori bianco e blu fino quasi nero.